Séismes artificiels et exploitations pétrolières l'exemple de Lacq (France)

J. P. ROTHF

Abstract


RIASSUNTO - In omaggio al professor Caloi che, dal 1956, proponeva una
correlazione tra gli importanti terremoti avvenuti nel maggio 1951 nella valle
del Po e lo sfuttamento dei giacimenti di gas, l'A. porta l'esempio dell'attività
sismica che, dal 1969, si è manifestata sul campo petrolifero e portatore di gas
di Lacq, nel bacino di Aquitania. Vengono fornite indicazioni concernenti la
complessa geologia del duplice giacimento; si noterà in particolare che, in seguito
all'esistenza di una scogliera, le variazioni laterali di velocità nei diversi livellamenti
sono molto importanti. Le carte macrosismiche tracciate in occasione di
parecchie scosse, largamente risentite dalla popolazione, mostrano una palese
relazione con il giacimento. Una rete di sismografi installata intorno al giacimento
ha permesso di registrare e localizzare numerose scosse deboli. Le cause dell'attività
sismica possono essere due: sfruttamento del giacimento petrolifero per mezzo
di pozzi ad iniezione d'acqua, o decompressione nel giacimento di gas verso i
5500-4000 m di p r o f o n d i t à.

Full Text:

pdf

References


DOI: https://doi.org/10.4401/ag-4828
We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will assume that you are happy with it (Read more).
Ok


Published by INGV, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia - ISSN: 2037-416X