I principali aspetti biologici del volo spaziale, con particolare riguardo al microclima della cabina

A. SCANO

Abstract


Dopo un cenno ai principali aspetti biologici del volo
spaziale e dopo aver delineato alcune limitazioni a t t u a l i di questo, l'A. espone
brevemente, sulla scorta delle ricerche eseguite e delle ipotesi presentate
da vari studiosi, le conoscenze sui più importanti problemi dell'ambiente
di una cabina spaziale occupata dall'uomo.
Vengono esaminati criticamente il rifornimento di 02 e l'eliminazione
di C02, l'eliminazione del vapor d'acqua e delle altre sostanze gassose o
volatili prodotte dall'uomo o dalle apparecchiature della cabina, l'eliminazione
ed il ricupero parziale o totale degli escreti, il mantenimento della
pressione e della composizione dell'aria o della miscela respirata, il mantenimento
della temperatura.
Particolare considerazione viene data ai sistemi chiusi di rigenerazione
dei gas respiratori, dei quali vengono discussi i diversi tipi in base allo s t a to
a t t u a l e dei risultati sperimentali, alla possibilità di pratica attuazione, alla
sicurezza ed al rendimento assoluto e relativo al tempo di impiego.
Si concludo che per viaggi di qualche giorno sono ancora preferibili le
scorte di <>2 e la fissazione chimica o fisica del C02 e degli altri inquinanti,
per viaggi di maggior durata (settimane e mesi) appaiono attualmente migliori
i cicli chiusi di rigenerazione chimica e fisico-chimica dell'02 dal C02
espirato e dall'acqua di ricupero, mentre i cicli chiusi di rigenerazione biologica
— peraltro interessanti perchè atti a risolvere vari problemi contemporaneamente
presentano ancora notevoli incognite.

Full Text:

PDF

References


DOI: https://doi.org/10.4401/ag-5251
We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will assume that you are happy with it (Read more).
Ok


Published by INGV, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia - ISSN: 2037-416X