LA VARIAZIONE « Sq » ALL'OSSERVATORIO DI GIBILMANNA

M. GIORGI, F. MOLINA

Abstract


In un lavoro precedente (1 ) è stato esposto uno studio
sugli indici « K » dell'Osservatorio di Gibilmanna in Sicilia. Il calcolo
di essi è basato sulla conoscenza delle curve normali della variazione
diurna: infatti, come si è visto, gli indici « K » forniscono ima misura
della attività geomagnetica prodotta dalla radiazione corpuscolare del
Sole la quale può essere dedotta sottraendo al campo di variazione totale
la porzione che ha origine invece dalla radiazione elettromagnetica
(ultravioletta), rappresentata quasi totalmente dalla variazione Sq.
Si è ritenuto opportuno trattare a parte lo studio della Sq sia per
la importanza intrinseca della conoscenza di essa, sia per le particolarità
interessanti che ossa presenta a Gibilmanna data la latitudine
geomagnetica dell'Osservatorio, situato nella zona di transizione tra
il tipo « polare » ed il tipo « equatoriale » dell'andamento diurno della
componente H.

Full Text:

PDF

References


DOI: https://doi.org/10.4401/ag-5591
We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will assume that you are happy with it (Read more).
Ok


Published by INGV, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia - ISSN: 2037-416X