Alti livelli del Mare del Pleistocene superiore nel Mediterraneo centro-settentrionale

R. MORTARI

Abstract


Sono stati riconosciuti nel Lazio e in Calabria oltre
60 terrazzi di erosione marina che giungono nelle due regioni alle altezze
massime di 1049 e 1328 in s.l.in. Nell'Appennino s e t t e n t r i o n a l e e nel Peloponneso
è s t a t a r i t r o v a t a la p a r t e superiore della stessa successione fino a 1650
e 1514 m s.l.m. r i s p e t t i v a m e n t e . Le differenze f r a le massime quote sono a t t r i -
buite a sollevamenti orogenetici. Ma al di s o t t o di 144 m s.l.m. Lazio e Calabria
hanno 20 terrazzi a quote coincidenti per le due regioni: si ritiene che
almeno qui i movimenti orogenetici non siano più avvenuti a p a r t i r e da
175.000 anni fa. Le datazioni del fenomeno, limitato agli u l t i m i 275.000 anni,
sono s t a t e possibili per la presenza nel Lazio di piroclastiti, di diverse delle
quali si conosce l ' e t à assoluta. Con i dati a disposizione si è p o t u t a così
ricostruire una grande trasgressione marina culminata 270.000 anni fa, con
un innalzamento del livello di base di circa 870 m.

Full Text:

PDF

References


DOI: https://doi.org/10.4401/ag-5104
We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will assume that you are happy with it (Read more).
Ok


Published by INGV, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia - ISSN: 2037-416X